Marco Gagliardi

Marco Gagliardi nasce a Lodi nel 1988. Da sempre attratto dal mondo della fotografia, fin da piccolo ne viene coinvolto sperimentando con una vecchia analogica del padre dando così sfogo alla sua creatività preadolescenziale.

Nel 2014 intraprende il suo percorso lungo la strada che lo porterà ad addentrarsi nel vicolo della Street Photography. Inizia ad approcciarsi alle infinite tecniche di scatto e di composizione, oltre che alla vastità di metodologie nel gioco di ombre e contrasti.

 Avvolto nel traffico caotico delle grandi città o immerso nella natura silenziosa della campagna, Marco è capace di cogliere la sconfinatezza di questi spazi e racchiuderli in una sola fotografia. La distanza e l’accurata composizione geometrica, altri elementi che caratterizzano il suo stile fotografico, gli permettono di scrutare il soggetto e di osservarlo concentrato nelle sue attività quotidiane.

Una volta appostandosi nel luogo più opportuno, è da li che libera la sua creazione artistica.

I soggetti immortalati sono così presi dalla propria routine giornaliera, che non si accorgono di ciò che stanno facendo: avvolti da un flusso infinito di pensieri, non si soffermano a guardare ciò che li circonda e soprattutto a esaminare se stessi. E sono proprio questi i soggetti che attirano l’attenzione di Marco, che in attesa del loro passaggio cattura il momento perfetto che racchiude il loro stato d’animo e le emozioni di quel preciso istante.

La scelta del bianco e nero, del gioco di luci e ombre esprime efficacemente lo stato d’animo e la posizione del soggetto coinvolto.

Queste preferenze stilistiche e artistiche trovano ampia espressione nelle sue fotografie e lo supportano a immortalare un breve attimo di vita quotidiana in cui le persone sono distratte completamente, travolte da un vortice di riflessioni e sensazioni, che Marco è in grado di far affiorare all’occhio attento del suo osservatore.